Il massaggio che unisce


Questo articolo lo scrivo perché è un argomento a me molto caro vista la mia professione.

Ho lavorato e lavoro tuttora con i bambini e sempre di più noto questa mancanza di affetto dove il bambino crescendo ricerca questo amore in altre figure rispetto ai genitori. Se siete genitori quindi vi chiedo di toccare i vostri bambini. Ogni tanto dategli un abbraccio, fategli una carezza, teneteli in braccio anche se siete stanchi perché può essere che grazie a loro vi sentirete meglio anche voi!

Ora entriamo nel succo della questione però...Il massaggio è un'educazione al tocco e dovreste farlo sin da quando porterete a casa vostro figlio. Può essere fatto con l'olio oppure no, ma l'importante è toccarlo. Prendere confidenza con il suo corpo diventando un tutt'uno.

Partiamo da quando sono neonati così da farlo sentire subito protetto, amato e coccolato. Durante l'esecuzione cercate di rilassarvi anche voi ;)

Iniziate dalle gambe e i piedi distendendo il bimbo a pancia in su tenete con una mano una caviglia e l'altra mano passatela sotto la sua coscia. Quando arriverete alla caviglia scambiate il ruolo delle due mani. Fate questo passaggio per 4 - 5 volte. Successivamente mantenete una mano sulla caviglia e con il pollice dell'altra eseguite dei movimenti circolari sulla pianta del piede fino a quando gradirà. Spostatevi quindi sull'altro lato.

Passiamo ora al petto appoggiando entrambe le mani sul torace e strofinandole velocemente dal centro verso l'esterno per poi ritornare indietro. Dopo qualche minuto eseguite dei movimenti circolari dall'anca sino alla spalla opposta disegnando delle X.

Il principio di braccia e mani è quello delle gambe e dei piedi, quindi con una mano si tiene fermo il polso e con l'altra si passa dall'ascella al polso per poi cambiare il ruolo delle due mani per 4 - 5 volte per poi soffermarvi sullo strofinio del vostro pollice sul palmo della mano eseguendo anche dei movimenti circolari per qualche minuto. Cambiate poi il lato.

Per il viso forse sarà più complessa la pratica, soprattutto per le prime volte. Tenendo fermo il viso con entrambe le mani massaggiate con i pollici eseguendo dei movimenti circolari il naso, le sopracciglia, le guance e il mento.

Ruotate il bimbo a pancia in giù per rilassare il dorso. Lasciate una mano sul sacro e l'atra fatela scivolare dal collo verso le cosce con movimenti fluidi alternando le mani anche qui per 4 -5 volte.

Finita la pratica prendete in braccio il vostro bimbo e ditegli una parola carina.

Questa pratica è consigliata fino a quando i vostri figli ve la faranno fare. Diventerà un vostro rito e rafforzerà il legame che avete con loro.