Mandala e meditazione


Il termine Mandala significa "cerchio", ma viene utilizzato anche per indicare un oggetto, anche sacro, di forma rotonda. Spesso viene associato all'immagine del Sole o della Luna.

Inizialmente venivano usati solamente per riti sacri così che potessero agevolare la meditazione nelle religioni indiane e tibetane dell'Induismo e del Buddismo.

Con gli studi avanzati nella psicoterapia si è scoperto che le attività artistiche e creative possono esercitare un notevole effetto benefico sul benessere emotivo; così i mandala vengono utilizzati in determinate situazioni per agevolare un lavoro terapico.

Colorare queste illustrazioni permette di distogliere la mente dalla realtà, dalle difficoltà e dalle preoccupazioni facendo uscir fuori il proprio mondo interiore, emotivo e cognitivo.

L'ARTETERAPIA favorisce una profonda conoscenza di sé e delle proprie potenzialità portando ad un'evoluzione e crescita personale.

E' particolarmente indicata per:

- Bambini che non riescono ad affrontare e gestire emozioni difficili in periodi particolarmente dolorosi come il divorzio dei genitori.

- Persone con malattie terminali.

- Chiunque sia soggetto a forte stress o ansia.

Per ottenere l'avvicinamento allo stato meditativo durante la colorazione dei Mandala bisogna cercare di immergersi totalmente nell'esperienza, escludendo tutto il resto.

Ci si deve lasciar andare e farsi guidare dal proprio istinto e dalle sensazioni del momento.


Hai mai provato ad approcciarti a questa pratica?