Yoga in gruppo o da soli, quali sono le differenze?


Prima di scrivere un elenco di pro per aiutarvi a prendere una decisione mettiamo un pò di chiarezza.

Lo Yoga è una disciplina nata in India intorno al VI secolo a.c. e veniva effettuato inizialmente dagli Yogi (maestri spirituali che hanno scelto una vita ascetica). Le pratiche venivano eseguito all'aperto, quindi in pieno contatto con la natura.

Gli Yogi hanno tramandato per secoli l'arte dello Yoga solo vocalmente quindi gli allievi andavano ad apprendere questa disciplina dal Maestro decidendo anche di vivere con lui per alcuni periodi.

Per effettuare una pratica profonda ed efficace quindi, già dagli inizi, la scelta migliore era quella di essere seguiti durante gli esercizi respiratori (Pranayama), le posizioni (Asana) e la Meditazione.

I PRO DELLO YOGA IN GRUPPO:

- Essere seguiti da un'insegnante che ti guidi nella pratica.

- Avere qualcuno che controlla la postura così da eseguire correttamente gli esercizi.

- Concentrarsi unicamente sulla pratica senza dover pensare a che sequenza fare.

- Le Asana saranno quelle adatte alle tue capacità così da rinforzare anche i tuoi punti deboli.

- Percepire ed assimilare il Prana (energia vitale) che si crea grazie ad una pratica di gruppo.

I PRO DELLO YOGA DA SOLI:

- Poter scegliere la sequenza da praticare.

- Fare gli esercizi quando e quanto si vuole.

- Puoi eseguire solo quello che ti senti di fare in quel momento.

- Non devi uscire di casa.

- Risparmio di denaro.

Che voi scegliate di seguire un corso oppure fare Yoga a casa: "Buona pratica a tutti!!!!"

#meditazione #Pranayama #Yoga